CONTRIBUTI ELBA 2019 PER I LAVORATORI

Questi i contributi Elba per i lavoratori validi fino al 31/12/2019.
I contributi potranno essere erogati, a favore dello stesso beneficiario, non più di una volta per anno solare ad accezione del Contributo carenza malattia (Ccm).
Le domande dovranno essere corredate dalla documentazione specifica per ogni tipologia di contributo richiesto.

Contributo per lenti da vista (LDV/I)

Provvidenza a favore dei dipendenti per l’acquisto di lenti da vista e/o lenti a contatto a seguito di certificazione medica prescritta al lavoratore.
Viene erogato un unico contributo per un importo massimo di euro 200 riferito solo alla spesa sostenuta per le lenti (esclusa la montatura) o lenti a contatto (esclusi i relativi liquidi).
La fattura o lo scontrino fiscale di riferimento deve riportare la data di emissione dell’anno 2019 ed il codice fiscale del dipendente.

Il lavoratore deve:
► prima dell’avvio della procedura – pena la non ammissibilità della richiesta – accertarsi che l’impresa sia in regola con i versamenti, a partire dal 1° gennaio 2016 (se dovuto), fino ai due mesi
precedenti la data di presentazione della richiesta;
► entro il termine perentorio di quattro mesi a far data dal mese di rilascio della fattura/scontrino fiscale, presentare la richiesta allo sportello territoriale accreditato;
► utilizzare il modulo di richiesta reperibile cliccando qui

Documenti da allegare al modulo di richiesta
Certificazione medica con prescrizione protesi a nome del dipendente.
Fattura o scontrino fiscale contenente il codice fiscale del dipendente e descrizione delle protesi
acquistate.
Cedolino paga del dipendente relativo al mese di acquisto delle lenti.
Copia documento di identità del dipendente.
Informativa sul trattamento dei dati personali firmata.

Contributo speso acquisto libri scolastici (ALS)

Provvidenza a favore dei dipendenti per l’acquisto dei libri scolastici per uno o più figli a carico, frequentanti le scuole superiori nell’anno scolastico 2019/2020.
Viene erogato un contributo per un importo massimo di euro 200 anche in presenza di più figli. In questo caso è possibile sommare le spese sostenute in un’unica richiesta.

Il lavoratore deve:
► prima dell’avvio della procedura – pena la non ammissibilità della richiesta – accertarsi che l’impresa sia in regola con i versamenti, a partire dal 1° gennaio 2016 (se dovuto), fino ai due mesi
precedenti la data di presentazione della richiesta;
► entro il 31 dicembre 2019, presentare la richiesta allo sportello territoriale accreditato;
► utilizzare il modulo di richiesta reperibile cliccando qui.

LIMITE PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA: Entro il 31 dicembre 2019.

Documenti da allegare al modulo di richiesta:
► Fattura quietanzata/scontrino riportanti le voci di spesa dei singoli libri.
► Lista dei libri emessa dall’istituto scolastico per l’anno 2019/2020.
► Attestazione da parte dell’istituto dell’iscrizione dello studente.
► Dichiarazione sostitutiva dello stato di famiglia. In caso di famiglie con genitori separati, si
richiede copia della dichiarazione dei redditi 2018, sezione familiari a carico.
► Cedolino paga del dipendente relativo al mese di acquisto dei libri scolastici (corrispondente alla
data dell’ultimo scontrino/fattura).
► Copia documento di identità del dipendente.
► Informativa sul trattamento dei dati personali firmata.

Contributo per mutuo prima casa (MPC)

Provvidenza a favore dei dipendenti che nel 2019 hanno contratto un mutuo per l’acquisto della prima casa. Il lavoratore non deve essere proprietario di altre case.
Il contributo erogabile è pari a € 500 e sarà concesso in un’unica soluzione alla maturazione dell’evento.

Il lavoratore deve:
► prima dell’avvio della procedura – pena la non ammissibilità della richiesta – accertarsi che l’impresa sia in regola con i versamenti, a partire dal 1° gennaio 2016 (se dovuto), fino ai due mesi
precedenti la data di presentazione della richiesta;
► entro il 31 dicembre 2019, presentare la richiesta allo sportello territoriale accreditato;
► per i mutui attivati nel mese di dicembre 2019, la presentazione della domanda slitta al 31 gennaio 2020;
► utilizzare il modulo di richiesta reperibile cliccando qui.

LIMITE PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA: Entro il 31 dicembre 2019. Per mutui attivati nel mese di dicembre 2019, la presentazione è posticipata al 31 gennaio 2020.

Documenti da allegare al modulo di richiesta:
► Copia contratto di mutuo con l’istituto bancario o altro ente erogatore dal quale si evince che si tratta di acquisto prima casa.
► Cedolino paga del dipendente relativo al mese in cui si stipula il mutuo.
► Copia documento di identità del dipendente.
► Informativa sul trattamento dei dati personali firmata.

Contributo per anzianità professionale aziendale (APA)

Provvidenza a favore dei dipendenti che abbiano compiuto almeno 14 anni di anzianità di servizio presso la stessa impresa. Il lavoratore dipendente beneficiario del contributo deve aver maturato una anzianità di servizio di almeno 14 anni presso la stessa impresa.

Il contributo erogabile è pari a € 170 e sarà concesso allo stesso lavoratore una sola volta per biennio. Tale provvidenza non è retroattiva. Lo stesso lavoratore al raggiungimento dei 20 anni di servizio presso la stessa impresa, avrà diritto a € 200 a biennio.

Il lavoratore deve:
► prima dell’avvio della procedura – pena la non ammissibilità della richiesta – accertarsi che
l’impresa sia in regola con i versamenti, a partire dal 1° gennaio 2016 (se dovuto), fino ai due mesi
precedenti la data di presentazione della richiesta;
► entro il termine perentorio di quattro mesi a far data dal mese di maturazione dell’anzianità,
presentare la richiesta allo sportello territoriale accreditato;
► utilizzare il modulo di richiesta reperibile cliccando qui.

LIMITE PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA: Entro il termine perentorio di quattro mesi a far data dal mese di maturazione dell’anzianità.

Documenti da allegare al modulo di richiesta:
► Cedolino paga del dipendente riferito al mese di maturazione dell’anzianità professionale aziendale o successivo. Qualora la busta paga non riportasse la data di assunzione convenzionale a causa di trasformazione aziendale (ad esempio passaggio dei dipendenti in caso di cessione ramo d’azienda, modifica della struttura giuridica dell’impresa, etc. con mantenimento dell’anzianità di servizio senza erogazione del TFR) allegare dichiarazione dello studio di consulenza/associazione di categoria riportante la prima data di assunzione.
► Documento di identità dipendente.
► Informativa sul trattamento dei dati personali firmata.

Contributo apprendistato per la qualifica a per il diploma professionale (APP/D)

Erogazione di contributi a favore dei dipendenti assunti con contratto di Apprendistato I livello – apprendistato per qualifica e diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore – art. 43 Decreto Legge 81/2015 – che hanno raggiunto la qualifica/diploma professionale. Il raggiungimento della qualifica/diploma deve avvenire nel corso dell’anno 2019.

Il contributo concesso al dipendente è pari a:
► € 200 al raggiungimento delle qualifica/diploma per contratti di apprendistato di durata fino a 24 mesi
► € 400 al raggiungimento delle qualifica/diploma per contratti di apprendistato di durata superiore a 24 mesi

Il dipendente deve:
► prima dell’avvio della procedura – pena la non ammissibilità della richiesta – accertarsi che l’impresa sia in regola con i versamenti, a partire dal 1° gennaio 2016 (se dovuto), fino ai due mesi
precedenti la presentazione della richiesta;
► entro il 31 gennaio 2019 presentare la richiesta allo sportello territoriale accreditato;
► utilizzare il modulo di richiesta reperibile cliccando qui.

LIMITE PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA: Entro il 31 gennaio 2020.

Documentazioni da allegare alla richiesta:
► Copia del contratto di assunzione del dipendente (Apprendistato I livello art. – 43 Decreto Legge 81/2015).
► Copia del certificato del raggiungimento della qualifica/diploma professionale: ad esempio qualifica IeFP, diploma di IeFP, diploma di istruzione secondaria superiore, certificazione IFTS e anno integrativo per l’accesso all’esame di stato, ai sensi della normativa vigente.
► Copia del cedolino paga riferito al mese del raggiungimento della qualifica/diploma professionale.
► Copia documento di identità del dipendente.
► Informativa sul trattamento dei dati personali firmata.

Modulo Elba Trattamento dati personali dipendenti (PDF)

Per tutte le informazioni

Richiedi informazioni e/o consulenza gratuita

Finanziamenti - Agevolazioni - personali e aziendali

Tutela patrimoniale e assistenza giudiziale per i sovraindebitati "prestito fondo antiusura"

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Sportello ELBA

Confartigianato Imprese VareseVarese – Viale Milano 5 tel. 0332 256111

martedì e giovedì 8.30 – 12.30
mercoledì 13.30 – 17.30
giulio.dimartino@asarva.org

Source

Richiedi informazioni e/o consulenza gratuita

Finanziamenti - Agevolazioni - personali e aziendali

Tutela patrimoniale e assistenza giudiziale per i sovraindebitati "prestito fondo antiusura"

Operativi su tutto territorio Italiano

 

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto   dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.   Per richiedere la rimozione degli articoli clicca qui.    

Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza

---------------------

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: